Perché la velocità di caricamento dei siti è importante

la-velocità-di-caricamento-dei-siti-è-importante

Nel mondo del web la velocità di caricamento dei siti è importante e rappresenta un fattore essenziale per il successo. Più rapidamente si caricheranno i contenuti del tuo sito web o blog e maggiore sarà la probabilità di attrarre e coinvolgere gli utenti. In particolar modo, per quello che riguarda i blog, la velocità determinerà anche se gli utenti rimarranno a leggere di più, o se semplicemente decideranno di navigare altrove.

Se il tuo sito è carico di contenuti come testi, creatività, foto e video, potrebbe risultare particolarmente pesante e nel web ogni secondo conta. Secondo le statistiche, il 47% degli utenti si aspettano che un sito web si carichi entro 2 secondi. E il 40% dei potenziali utenti in genere abbandona un sito se richiede più di 4-6 secondi per caricare la sua homepage. Sono dati impressionanti, non credi? Per noi blogger, ma anche per editor e webmaster, significa che ogni secondo risparmiato si traduce in traffico “guadagnato”.

L’esperienza dell’utente è, naturalmente, uno dei motivi più importanti per cui si dovrebbe ottimizzare la velocità di caricamento dei siti. Ma i buoni motivi per cui il tuo sito dovrebbe caricare il più rapidamente possibile sono tanti:

Google avvantaggia i siti più veloci

Google ama i siti web veloci, infatti, i bot di Google che strisciano per trovare nuovi contenuti non avranno difficoltà a navigare attraverso il tuo sito web. La velocità di caricamento del sito può essere un fattore importante nel determinarne il suo posizionamento sui motori di ricerca.

Questo è ancora più vero per i siti web pensati per un pubblico che naviga da mobile. Google inizierà presto il suo ranking dei risultati di ricerca di telefonia mobile in base alla velocità di caricamento delle pagine. In questo modo i blog e siti web lenti saranno i primi a perdere la visibilità e il traffico.

la-velocità-di-caricamento-dei-siti-è-importante

Gli utenti hanno una bassa soglia di attenzione

L’enorme quantità di contenuti disponibili online oggi fa in modo che tempi di attenzione degli utenti siano in rapido declino. Secondo gli studi, la capacità di attenzione di un utente in linea è di circa 8 secondi. Il tuo sito non ha più di 4 secondi per attirare l’occhio dell’utente, se l’impressione è positiva, l’utente tenderà a rimanere e tornare per ulteriori informazioni, se è povera, l’utente è probabile che non tornare mai più. L’utente non necessita di vedere tutti i contenuti nei primi 2 secondi, ma vedere che il sito si sta rapidamente caricando, scoprendone i vari contenuti.

Il futuro di Internet è mobile

Già nel 2015, Google ha rivelato che i dispositivi mobili generano più ricerche online rispetto al desktop. Il tempo che gli utenti spendono sul mobile è sempre maggiore, di conseguenza sarà sempre più significativo il modo in cui il sito si rivolge al pubblico da smartphone. Gli utenti mobili sono notoriamente esigenti quando si tratta di velocità di caricamento dei siti, infatti, circa il 43% abbandona un sito se ci vuole più di 3 secondi per caricare.

La conversione è più importante del traffico

Le dimensioni del tuo business non sono in questo momento rilevanti, ciò che conta è una costante crescita a livello di visite, non solo di nuovi utenti ma anche di utenti di ritorno. Se sei un venditore online, un editore o un blogger: la conversione è assolutamente fondamentale per il successo.

Anche qualcosa di banale come un ritardo di un secondo nella velocità di caricamento dei sito può portare a un calo del 7% dei tassi di conversione degli utenti. Quindi, nonostante il tuo blog o sito web stia raggiungendo ottimi risultati, è la conversione a fare la differenza.

Cosa ne pensi? Hai calcolato la velocità del tuo sito?

Pensi anche tu, come utente, che la velocità di caricamento dei siti web o blog sia fondamentale?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *